A huge collection of 3400+ free website templates, WP themes and more http://jartheme.com/ at the biggest community-driven free web design site.

Richiesta di intervista sulla riforma fiscale del lavoro

La presente per richiedere la sua disponibilità a farsi intervistare dal Prof. Ignazio Conte, dottore commercialista in Venezia, sul tema del rapporto tra fisco e lavoro.

Lo scopo dell’intervistatore, è quello di riportare, nel libro che sta scrivendo, il pensiero che alcuni autorevoli giornalisti hanno via via maturato con riguardo alla necessità di una urgente ipotesi di riforma fiscale del lavoro.

Dialogando con lei, il professore intenderebbe acquisire opportuni spunti di riflessione da riportare nel suo elaborato ponendo in evidenza il punto di osservazione del giornalista anche come semplice contribuente.

Anche lei avrà sentito ripetere sempre più spesso che le tasse sul lavoro, non soltanto in Italia, sono eccessive e che questo blocca ogni tentativo di ripresa economica e provoca un accentuarsi progressivo di deriva economico-sociale oltre che etico-morale.

All’orizzonte pare non esserci ancora una proposta credibile pur assistendo quotidianamente a frequenti tentativi di mettere mano sulla materia senza aver mai ottenuto apprezzabili risultati.

Da troppo tempo ormai si fa credere da più parti che un po’ di maquillage fatto di promesse elettorali, peraltro mai mantenute, possa essere sufficiente a far superare l’ostacolo.

A molti pare azzardata la proposta di una flat-tax al 15/20% perché potrebbe provocare un tracollo delle entrate pubbliche che, almeno in Italia, non potrebbero essere coperte né dal debito pubblico e neppure dall’emissione di nuova moneta come invece potrebbero fare i Paesi fuori dall’Euro zona.

Ciò è vero soprattutto nell’America di Trump e di tutti i suoi predecessori.

Infatti la politica monetaria degli USA è sempre stata caratterizzata dalla capacità di riversare sugli altri Paesi gran parte del proprio deficit approfittando del ruolo del dollaro quale valuta planetaria.

A tale proposito è sufficiente ricordare tutte quelle volte che il dollaro è stato valutato e svalutato nel rapporto di cambio con le altre monete e questo a seconda delle esigenze specifiche del momento.
Attualmente si va facendo sempre più strada in molti Paesi industrializzati l’idea che sia conveniente diminuire la tassazione sul lavoro e aumentare nel contempo quella sui consumi.

Le varie ipotesi di riforma fiscale oltre che prevedere inasprimenti sul patrimonio, contemplano anche nuove imposte che facciano riferimento alla tutela dell’ambiente.

Lei al riguardo ha elaborato una sua personale valutazione?

Qualora fosse interessato ad approfondire l’argomento la prego gentilmente di riscontrare la presente indicando nel contempo il suo recapito telefonico.

Nel frattempo, qualora lei preferisse contattarlo direttamente, le riporto quello del prof. Conte: +39 347.880 5770 che nell’ambito Veneto ricopre il ruolo di responsabile dell’Area di Economia, Finanza e Tributi di Codacons, l’associazione di tutela dei consumatori.

Nel ringraziarla per l’attenzione e la collaborazione che vorrà dedicare all’iniziativa, mi è gradita l’occasione per inviarle, anche a suo nome, i più cordiali saluti.

dott.ssa Nicol 

Stefani

Ufficio Stampa Codacons Veneto

+39 3896132002